Home
FORUM
Ricerca nel sito
Ultime pagine viste
Food News
Patata mia non ti riconsco più - OGM


Nonostante in Europa si sia ridotta la parte coltivata a OGM, le multinazionali non demordono e a volte trovano anche dei consensi tra i nostri parlamentari europei. Ed è così che si è dato il via libera alla “Amflora” (prodotta da Bayer) una patata transgenica immangiabile, resistente agli antibiotici, coltivata per la produzione di cellulosa le cui foglie però vengono utilizzate per alimentazione animale (animali che poi arrivano sulle nostre tavole). Insieme alla Amflora hanno dato il via libera anche ad altri tre mais GM destinati all'alimentazione umana e animale.
I Governi nazionali possono però fare molto per chiudere le frontiere agli OGM e dichiarare il loro territorio OGM Free. Ma anche noi consumatori possiamo fare molto, ad esempio rifornirci direttamente dai contadini e non nei supermercati. In questo modo siamo noi a fare il mercato e non ci verrebbe imposto dall'alto.
Come sempre, con le piccole pratiche quotidiane possiamo cambiare il mondo.

3.051
Valuta questo articolo
La Redazione12 aprile 2010, 17:53
Il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, e quello dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, hanno controfirmato il decreto del ministro all'Agricoltura Luca Zaia. Con il provvedimento il mais ogm Mon 810 non potrà essere coltivato nel territorio italiano. Con un'attesa che è cresciuta nel corso di queste settimane, finalmente è arrivata la controfirma dei rappresentanti dei due dicasteri. Il provvedimento rovescia la sentenza del Consiglio di Stato che a metà gennaio aveva accolto il ricorso dell'agricoltore Silvano Dalla Libera, imponendo ai ministri competenti per chiudere l'iter "di istruzione e autorizzazione alla coltivazione di mais geneticamente modificato "Mon810" autorizzato a livello comunitario". Contro la sentenza si era subito scagliato Luca Zaia ma la mancata sigla degli altri due ministri "competenti" aveva fatto tenere con il fiato sospeso molti italiani contrari agli ogm. Commenti pressoché unanimi sul fronte anti biotech, scontata la reazione di Futuragra, "semineremo in ogni caso, poi ce la vedremo con il giudice", ha commentato il segretario Fidenato, mentre Dalla Libera ha annunciato ricorso Fonte Green Planet

altre informazioni correlate a questo articolo

alimenti prodotti produttori ricette

Patate crude

credits | contatti | mappa | versione per la stampa | versione ad alta accessibilità | photo gallery | ricerca
Valid XHTML 1.0! Valid CSS! RSS Linkomm - SEO Web Agency Torino Customizer